Giocare a travestirsi

 

Se il mio secondogenito, nel corso dei suoi pochi anni, ha già attraversato la fase ‘supereroi’, poi la fase dinosauri e ora è nella fase ‘macchinine’, la mia primogenita, da quando era minuscola ad oggi, ha attraversato una sola fase e non mi pare abbia intenzione di abbandonarla: la fase ‘travestimenti’. Nel corso degli anni le hanno regalato bambolotti, carrozzine, Barbie e ninnoli per cui il 90% delle sue coetanee avrebbe fatto i salti di gioia ma lei niente…quasi totale indifferenza o comunque nessun particolare entusiasmo o attaccamento a questo o quel pupazzetto. 

L’unico gioco che la appassiona davvero, quello nel quale ama immergersi per ore, specialmente quando ospita qualche amichetta con la stessa passione, è giocare a travestirsi, sfruttando i vestiti di carnevale da bambina che le sono stati regalati nel tempo… e tutto ciò che trova a casa. Da principessa, da ballerina, da dottoressa: lei entra nel ruolo completamente e ne assume tutti gli atteggiamenti e le movenze. Io la lascio fare e assecondo questa sua passione. Ogni tanto, dalla sua stanza, mi arrivano stralci di conversazioni nonsense tra lei e l’amica oppure di lei che dialoga con personaggi immaginari. Se per andare a scuola o al parco mi piace che il suo abbigliamento sia piuttosto sobrio, tra le mura domestiche lascio che indossi tutto quello che le pare: paillette e lustrini, raso, broccati, diademi e orpelli di ogni tipo. La lascio libera di esprimersi come vuole. 

Ormai una parte del suo armadio è dedicato ai travestimenti: Olli sa che lì dentro c’è il suo costume di carnevale da bambina preferito, insieme agli altri travestimenti e accessori che negli anni ha accumulato e che di volta in volta tira fuori in base ai personaggi che ha voglia di interpretare. Alcuni sono fatti con dei vecchi abiti che non uso più, altri li compro appositamente, in genere come premio quando è stata particolarmente ubbidiente. Il negozio online di vestiti di carnevale per bambini (e non solo) più ricco e completo che abbia visto finora è sicuramente Funidelia, che offre una scelta vastissima di travestimenti, anche per adulti, per feste in maschera, Carnevale o Halloween. Dai classici abiti da principessa o da pirata ai costumi ispirati ai film o ai fumetti: Il Mago di Oz (il costume di Dorothy è adorabile!!), Guerre Stellari, Harry Potter. I prezzi partono da €20 e variano in base ai dettagli e alle rifiniture ma non sono mai altissimi, per cui puoi acquistare anche più di un costume senza sentirti in colpa.  

Nelle foto Olli indossa uno dei costumi nei quali – neanche a dirlo – si sente più a suo agio: quello da principessa.

Ho selezionato la taglia e ordinato il costume con un clic. In 3 giorni era qui, pronto per essere indossato senza necessariamente aspettare Carnevale o Halloween. Perché, come avrete capito, da queste parti il Carnevale…è tutto l’anno!

 

Related Posts

Discussion about this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php