(Locanda Chiaravalle – Milano) Come utilizzare la fisica a scopo pedagogico

Secondo il terzo principio della dinamica, due forze uguali e contrarie si annullano. Ho scoperto che questa legge è applicabile anche ai bambini. Dai tre anni in poi.
Se metti insieme due treenni in una stanza o anche all’aperto (ecco, magari non proprio in riva al mare o sul ciglio di un precipizio) è facile che ci restino per ore, a giocare pacificamente tra loro, senza litigare e senza farsi male ma, soprattutto, senza richiedere la tua attenzione. Può succedere addirittura che tu riesca a dimenticarteli per delle buone mezzore.
Quando prendi coscienza di quello che sta accadendo vieni pervaso da una sorta di euforia. E’ la sensazione indescrivibile di avere svoltato: sai che da quel momento in poi la strada inizia a essere finalmente in discesa anche per te.
All’inizio fai fatica ad abituartici, ti sembra troppo bello per essere vero e magari ti succede che mentre sei immerso in una conversazione tra adulti ti volti di scatto temendo che in quel momento di distrazione il tuo treenne abbia già mangiato due sassi/tirato la coda a un rottweiler di passaggio/sia saltato da una sedia sfracellandosi e invece lui è lì buono buono che a sua volta si è dimenticato di te, chiacchiera (a suo modo) amabilmente o gioca col suo coetaneo a improbabili nascondini dove tutti contano e tutti si nascondono.
Ho anche scoperto che se ai due treenni aggiungi altri bambini più o meno della stessa età, l’effetto benefico dell’”annullamento delle forze” si propaga a tutto il gruppo.
 
E i genitori di questo gruppo si ritrovano a trascorrere piacevoli quanto insperati momenti di convivialità come non gli succedeva da anni.
 
Se poi, momenti di questo tipo ti accade di viverli in un posto grazioso e silenzioso, con un cortile pieno di piante e piccoli alberi da frutto all’ombra di un’evocativa abbazia del 1200, davanti a un piatto di faraona al miele, potrebbe succedere che i genitori cadano nell’oblio, dimenticandosi per sempre degli innumerevoli pranzi interrotti mille volte e conversazioni lasciate a metà degli ultimi 3 anni.

Esempio di forze uguali e contrarie 
colte nell’atto di annullarsi

Locanda Chiaravalle

Via San Bernardo, 36 Milano (Chiaravalle)
 
Related Posts

4 Discussion to this post

  1. Mimma Zizzo ha detto:

    Amica è' il Mio trucco da sempre! E Dai Che la Luce è' Vicina

  2. Drusilla Galelli ha detto:

    Quando compiono tre anni la luce in fondo al tunnel cominci a vederla ma attenta che la coda al rotwailer la tirano quando meno te lo aspetti!

  3. Drusilla Galelli ha detto:

    Questo commento è stato eliminato dall’autore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php