Viaggiare…anche solo con la fantasia

A Pasqua andiamo ad Amsterdam. Ci sembra un’ottima destinazione per un viaggio di pochi giorni con due bambini di pochi anni. Abbiamo programmato il viaggio con molto anticipo perché, come ripeto stesso, quando si viaggia con i bambini è bene lasciare il meno possibile all’improvvisazione. Prenotàti ormai da tempo voli e hotel per garantirci tariffe abbordabili, queste ultime settimane che ci separano dal nostro viaggio sono dedicate a quello che amo di più: i dettagli, la preparazione dell’itinerario che seguiremo giorno per giorno quando saremo lì, scovare sul web cose curiose da fare, cibi da provare, posti a misura di bambino da visitare, attività da sperimentare, studiare la mappa della città per orientarci almeno virtualmente tra i quartieri, in modo da padroneggiarli già prima di arrivarci e di viverli, per muoverci con disinvoltura, sapendo già dove andare, cosa vedere, senza sprecare neanche un minuto. Quest’anno, rispetto all’anno scorso, i bambini sono più consapevoli e manifestano un genuino interesse verso quello che gli racconto che stiamo per fare. Sono curiosi. E per me è bellissimo poterli finalmente coinvolgere nei preparativi di questa nuova avventura insieme. E neanche a farlo apposta – lupus in fabula – ho fatto una piacevolissima scoperta che mi sta aiutando ad alimentare la magia attorno al nostro viaggio in Olanda: Caro PianetaCaro Pianeta

Caro Pianeta è un progetto che ha creato Ivette, giovane mamma spagnola che vive a Roma, per stimolare la curiosità e l’interesse dei bambini verso quello che c’è fuori dal loro Paese, le abitudini e i costumi diversi, il piacere di viaggiare anche solo con la fantasia. Ivette si è inventata delle  valigette di cartone ispirate ognuna a un Paese diverso, il cui filo conduttore è il viaggio di due fratellini, Giovanna e Marco e del loro cane Hermes, per andare a trovare i loro amici sparsi tra Provenza, Spagna, Giappone, Olanda, India, Repubblica Dominicana, New York, Finlandia e Marocco, Caraibi. Caro Pianeta

Ogni valigetta contiene un libro illustrato (con disegni adorabili fatti ad hoc) pieno di storie, giochi, aneddoti sul Paese protagonista; stickers da attaccare seguendo le indicazioni di un racconto; pennarelli e pastelli a cera; piccoli oggetti legati alla cultura del posto e una mappa del mondo da colorare: mano a mano che si visita un nuovo paese lo si colora a piacere. Dal sito si può acquistare una sola valigetta oppure 3, 6 o tutte e 12: ne arriva una al mese. Noi, ovviamente siamo partiti da quella dell’Olanda e i miei figli, anche se in realtà ancora piccoli, perché l’età ideale per apprezzare al meglio Caro Pianeta è dai 5 ai 10 anni, si sono divertiti ad attaccare gli adesivi con i dipinti di van Gogh e hanno colorato l’Olanda sulla mappa, dopo che io gli ho indicato dov’era. Nella valigetta c’era anche tutto l’occorrente per piantare delle sementi da fiori e loro hanno versato la terra e i semi nel vasetto, che poi hanno sistemato sul davanzale della finestra, e ogni mattina vanno a controllare se i fiori sono sbocciati. Caro Pianeta

Lo scopo della valigetta è soprattutto quello di creare un’occasione per i genitori per trascorrere del tempo insieme ai propri figli facendo qualcosa di originale e creativo. Ah…nella valigetta dell’Olanda c’è anche la ricetta dei famosi speculaas, biscotti olandesi a base di spezie. Non pensavo fosse così facile prepararli! voilà… speculaas

 

 

Article Tags : , ,
Related Posts

Discussion about this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php