A Milano apre il MUBA, il Museo dei Bambini

Oh! Finalmente anche Milano ha il suo museo dedicato all’infanzia, proprio come una metropoli civile ed evoluta: oggi apre al pubblico il MUBA, il Museo dei Bambini, realizzato dal Comune di Milano assieme alla Fondazione MUBA. Alla Rotonda della Besana.

Evviva evviva, mi sembra un grande traguardo e un ottimo inizio 2014 per la città!

La Rotonda della Besana è uno spazio bellissimo ed evocativo, in passato ci sono andata spesso per mostre ed eventi più o meno mondani. Da ora in poi basta, la Rotonda è off limits al mondo dei vernissage e dei cocktail: per i prossimi 8 anni almeno, lo spazio sarà interamente dedicato a progetti culturali e artistici pensati esclusivamente per i bambini, che qui saranno i soli protagonisti. 
Ieri alla conferenza stampa mi sono emozionata e anche un po’ commossa (che vi devo dire, la maternità ha sbucciato il mio debole cuore come una cipolla, lasciando esposta solo a parte più tenerella e vulnerabile e mi basta un niente per…vabbè, sorvoliamo).
Varcato l’ingresso si accede immediatamente al book shop Rotonda Corraini, che è allestito senza pareti vere e proprie, permettendo così di curiosare liberamente tra i volumi, senza costrizioni di spazio. La scelta dei libri esposti è curata da Corraini Edizioni, officina editoriale eccezionale nella collaborazione sperimentale con artisti grafici, volta anche al mondo dell’infanzia.
 
 
 
Dietro la libreria si aprono 3 navate, separate l’una dall’altra da pannelli o teli. All’interno di una di esse un nugolo vociante di bambini trafficava con una quantità infinita di materiale messo lì apposta per creare: pezzetti di legno, colori, forbici e fogli di carta. Praticamente il sogno di ogni bambino. Io incantata che già mi figuravo Olli a sgranare gli occhi eccitata davanti a quel bendidio ludico. 
Dentro a un’altra navata è stato aperto un bistro-caffetteria, che servirà piatti a misura di bambino utilizzando alimenti a Km.0.

Il magnifico parco che circonda la Rotonda sarà reso pubblico e aperto ai più piccoli.

La prima mostra-gioco che è stata allestita ha il titolo di “SCATOLE” ed è particolarmente indicata per i bambini dai 4 agli 11 anni: tutto (o quasi) quello che il concetto di “scatola” può far venire in mente sarà lì rappresentato e illustrato. Spazio alla fantasia.

 
La mostra sarà aperta fino al 31 marzo.
All’ingresso del Museo c’è una serie di cellette in cui depositare i giochi dismessi per barattarli con altri di pari valore. Geniale, educativo ed eco-friendly, no?

P.S. Prima di andare, controllate gli orari di apertura del MUBA e i turni di ingresso alla mostra!

Related Posts

Discussion about this post

  1. Drusilla Galelli ha detto:

    Sono emozionata, è un posto stupendo!!! Quando torno a giugno ci porto sicuramente i miei tati.<br />Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php