CambiaCI: una città più sostenibile è possibile!

Non c’è estate in cui io torni nei luoghi della mia infanzia senza fare un salto in questa piazza dal bianco abbagliante, racchiusa tra le casupole del borgo vecchio di Termoli, tra cielo e mare. E da quando ci sono i bambini sono ulteriormente motivata ad andarci, quasi fosse un rito, appena arriviamo da Milano.

I miei figli adorano saltare su e giù per la scalinata della Cattedrale che domina la piazza e impossessarsi di quello spazio neutro, che al mattino e nel primo pomeriggio è completamente vuoto e silenzioso: un palcoscenico perfetto per i loro giochi e le loro esibizioni improvvisate.

E a Milano? Abbiamo piazze altrettanto accoglienti e a misura di bambino? Ne abbiamo, certo, ma ci sono limiti intrinseci che non le rendono sempre fruibili al meglio. L’aria inquinata, il rumore, a volte la scarsa sicurezza. Sarebbe bello trasformare questi limiti in opportunità per rendere le piazze di Milano il punto di partenza per migliorare la sostenibilità e la qualità della vita di tutta la città.

Ci ha pensato Siram Veolia, la società che offre servizi di gestione ottimizzata delle risorse ambientali, con l’iniziativa CambiaCI, che coinvolge attivamente i bambini (ma anche gli adulti!) nella scelta di un progetto tecnologico per la riqualificazione di una piazza cittadina, con l’obiettivo di renderla più sostenibile e fruibile dalla comunità. Tutti noi siamo invitati a scegliere online il nostro progetto preferito tra i 4 proposti. Quello che riceverà il maggior numero di preferenze verrà installato da Siram Veolia nella piazza e contribuirà a creare un nuovo equilibrio urbano.

Le soluzioni proposte dal progetto CambiaCI sono:

la Torre mangia smog, un box che cattura lo smog e consente di eliminare ogni tipo di sostanza inquinante grazie a una tecnologia innovativa e sostenibile. Per avere un’idea della potenza di questo strumento basti sapere che per catturare quegli stessi inquinanti servirebbe la piantumazione di una foresta di 276 alberi,

le Mattonelle smart, ispirate al gioco della ‘campana’ che tutti abbiamo amato da bambini: si tratta di piastrelle colorate che quando vengono calpestate creano energia pulita e totalmente riciclabile. In pratica si sfrutta l’energia cinetica prodotta dalla camminata dei pedoni o dai bambini che ci saltano sopra. L’energia cinetica prodotta viene trasformata in energia elettrica che si accumula in batterie per essere utilizzata in un secondo momento,

la Panchina Intelligente che, alimentata da pannelli solari, ricarica  telefoni, bici e monopattini e fornisce informazioni ambientali dell’area circostante senza il bisogno di rete elettrica,

il Lampione futuristico, un palo modulare che grazie a sole e vento accumula energia che, dopo il tramonto, viene sfruttata per alimentare il lampione. Questo sistema intelligente, oltre a illuminare ricarica e-bike e altri device tecnologici e grazie alla presenza di una telecamera è possibile attivare soluzioni di videosorveglianza.  

L’iniziativa si pone come obiettivo finale, oltre alla realizzazione di un intervento tecnico per ridurre l’impatto ambientale, un intervento artistico che rappresenti la città sostenibile del futuro immaginata dai suoi piccoli abitanti. Da qui la collaborazione col MUBA che proporrà ai bambini 6 “Giornate con l’artista”, laboratori creativi per un percorso di consapevolezza sui temi della sostenibilità ambientale. 

E allora? pronti a cambiare la città e a renderla un posto migliore? Io e i miei bambini lo siamo!

 

 

Article Tags : ,
Related Posts

Discussion about this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php